Presentazione Catalogo d'Arte "L'Acquario al Contrario" | P.R.C. Srl

Presentazione Catalogo d’Arte “L’Acquario al Contrario”

Presentazione Catalogo d’Arte “L’Acquario al Contrario”

Tempo di lettura: 3 Minuti

Un appuntamento importante per noi di P.R.C quello di mercoledì 13/02 alla Galleria D’Arte Mario Giusti – HQ HeadQuarter!

La nostra titolare, Monica De Mattei, imprenditrice e artista, a chiusura della mostra allestita al Teatro Manzoni di Milano dall’8 novembre all’8 febbraio, ha presentato il catalogo d’arte “L’Acquario al Contrario”.

Nel catalogo sono presenti le opere di Monica, composte in un arco di tempo che va dal 2016 al 2019, divise nelle collezioni:

  • L’Acquario Infinito“;
  • Maternità“;
  • “Il pesce che non c’è”;
  • “Pesce fuor d’acqua”;
  • Tao“;
  • Primordi“;
  • “Oblò 4.0”;
  • “Oceano 4.0”

L’atmosfera è frizzante già a partire dalle 17, quando arriviamo in Galleria per gli ultimi ritocchi e qualche foto prima dell’arrivo del pubblico. Tutto è pronto per l’inaugurazione: i cataloghi sono freschi di stampa, disposti insieme alle opere in anteprima dalla collezione “Ricicli-AMO”. 

Anche Carlo Motta, responsabile libri Editoriale Giorgio Mondadori e Martina Degl’Innocenti, storico dell’arte e curatrice della mostra al Manzoni sono presenti prima dell’apertura ufficiale della mostra, prevista alle 18.

Accogliamo un pubblico eterogeneo, amici e parenti ma anche professionisti di diverso tipo, dai rappresentanti di Prismi S.p.A – sponsor della mostra al Manzoni – a esponenti del Centro Studi Grande Milano e ancora giornalisti e critici d’arte accorsi su invito del gallerista Mario Giusti.

Dopo un cocktail di benvenuto ha inizio la presentazione: interviene prima Mario, che presenta i relatori Martina e Carlo. Carlo Motta ricorda anzitutto il prestigio dell’esposizione al Teatro Manzoni, che ha permesso a migliaia di persone, pubblico degli spettacoli del teatro nei tre mesi della mostra, di visionare le opere di Monica. Segue qualche precisazione in merito al formato del catalogo che definisce piuttosto una “monografia” perché contiene la produzione delle opere di Monica degli ultimi tre anni. Carlo Motta è anche responsabile del Catalogo dell’Arte Moderna, punto di riferimento e strumento di promozione di talenti artistici, all’interno del quale Monica è stata inserita nella categoria “Artisti segnalati dalla critica“.

Da sinistra: Mario Giusti, gallerista, Martina Degl’Innocenti, storico dell’arte, Monica De Mattei, artista e Carlo Motta, responsabile libri Editoriale Giorgio Mondadori.

La parola è poi data a Martina Degl’Innocenti che evidenzia il percorso artistico dell’artista a partire dalle recenti mostre in Banca Generali, alla Trade Art Gallery e, infine, al Teatro Manzoni di Milano. Martina, con una deliziosa nota critica, fa emergere le peculiarità artistiche di Monica, a partire dalla ricerca dei contrasti presente in ogni collezione e dall’esigenza continua di creare, che le ha permesso di portare a compimento diverse collezioni con una velocità notevole. Le opere di Monica si caratterizzano per la scelta di rappresentare un solo soggetto – i pesci – che si dispiega in diverse “serie“: i pesci sono un tema molto frequentato dagli artisti, ma ciò che rende uniche le opere di Monica è la capacità da un lato di realizzare un connubio fra reale e immaginario (come particolarmente evidente nella collezione “Oblò 4.0”) e l’abilità, d’altro canto, attraverso i colori, di evasione completa dalla realtà. Il breve speech si chiude con l’intervento di Monica, visibilmente emozionata, che dedica un piccolo spazio ai saluti e ai ringraziamenti.

La serata si conclude fra foto con l’artista, chiacchiere intorno al mondo dell’arte ed entusiasmo per i progetti futuri. A ricordo della mostra gli invitati sono esortati a portarsi a casa un piccolo omaggio cartaceo – da “pescare” direttamente dalla classica boccia per pesci – contenente un’immagine di un’opera di Monica e una breve citazione.

 

 

 

 

 

 

 

Lasciaci i tuoi dati e sarai ricontattato al più presto!